Casa

LA CORTE DI CASSAZIONE CON LA SENTENZA DEL 14 FEBBRAIO 2017, N. 3893, SEZ. II CIVILE, DECIDE IN MATERIA DI PARTI COMUNI CONDOMINIALI CON RIFERIMENTO AI SOLAI

Ove ci sia un solaio sostenuto da travi, la comunione tra i condomini non si estende allo spazio esistente tra le travi; questo costituisce volumetria di esclusiva utilizzazione da parte del proprietario del piano sottostante. Di conseguenza, la ristrutturazione del solaio che comprometta l’utilizzo di detto spazio determina un pregiudizio risarcibile in capo al proprietario del vano sottostante.